Riciclare la plastica oggi è un problema

Come i nostri Clienti ben sanno, la nostra società offre da tempo il servizio di raccolta e smaltimento di polietilene usato, spesso impiegato per la pacciamatura. Con questo termine si intende un sistema che prevede la stesura lineare sul terreno di un film di polietilene nero, resistente agli UVA, che protegge le giovani piante dalle infestanti soprattutto nelle prime fasi del loro sviluppo. Tale pratica è molto diffusa nella realizzazione di filari arborei e boschetti con fini ambientali.

Da quando la Cina ha detto stop all’import di carta e plastica riciclata, i prezzi di tali prodotti sono crollati, mettendo in difficoltà l’intero processo di filiera. Per avere un’idea di tale disastro, la carta è crollata da 100 euro a 25 euro la tonnellata, la plastica trasparente da 400 a 100 euro, quella colorata da 200 euro a 30 euro.

A causa di tutto ciò, l’intera catena del riciclo rischia di fermarsi comportando enormi rischi sia ambientali che economici. Considerando che la situazione non potrà cambiare a breve, è necessario darsi nuove strategie ed obiettivi, pensando non più all’export ma alla nuova vita dei materiali nei mercati interni.

Nel frattempo, per quanto riguarda i nostri servizi,  saremo costretti a valutare ogni singolo lavoro di ritiro di volta in volta, considerando tutti i fattori quali la distanza dallo stabilimento di riciclo, disponibilità di trasporti e soprattutto prezzi.

Posted in News and tagged , , , , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *