Progetto nocciolo, avanti tutta

Abbiamo dato a suo tempo notizia della collaborazione tra Agriforest, Loacker e Banca Intesa per sviluppare la coltivazione del nocciolo nel territorio Veneto e per cercare di soddisfare il sempre crescente bisogno industriale di nocciole in Italia. La novità è che al progetto si sono aggiunte altre importanti figure che daranno nuovi impulsi e consistenza al progetto iniziale.

Grazie infatti alla collaborazione con Cattolica Assicurazioni e l’Università di Padova, il progetto ha iniziato il proprio decollo con la messa a dimora di oltre 30 ettari di nocciole all’interno della tenuta Ca’ Tron di Roncade in provincia di Treviso.  Detto impianto fungerà da pilota per il Veneto a sostegno delle varie manifestazioni di interesse tra gli imprenditori agricoli interessati ad investire i propri terreni nel 2019.

“Tutti noi della famiglia Loacker abbiamo da sempre creduto in questo progetto, che ha lo scopo di poter offrire ai nostri consumatori non solo un prodotto di altissima qualità, grazie all’utilizzo di nocciole 100% italiane, ma anche la garanzia della sua tracciabilità”, afferma Andreas Loacker vicepresidente del Consiglio d’amministrazione dell’azienda dolciaria.

“L’impegno di Cattolica nel programma Noccioleti Italiani vuole sottolineare l’importanza che riveste, per la società, la partecipazione a sperimentazioni agricole innovative, sostenibili e che impattino in modo positivo ed etico sul lavoro e sul reddito nel comparto dell’agroalimentare – rimarca Gino Benincà, presidente di Cattolica Agricola – Da sempre Cattolica si affianca con particolare attenzione a questo settore nell’ottica di sostenere l’intera filiera produttiva del Made in Italy”.

 

Posted in News and tagged , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *