Concimi e fitofarmaci a rischio?

Prendiamo spunto da un articolo comparso sul sito www.risoitaliano.eu per fare alcune considerazioni sull’approvvigionamento dei mezzi tecnici necessari al nostro sistema agricolo in un periodo di emergenza nazionale come questo.

Fertilizzanti

Si evidenziano rallentamenti nelle consegne. Ciò è dovuto alle difficoltà delle aziende produttrici a reperire le materie prime. Si registra inoltre un aumento delle richieste da parte degli agricoltori, leggermente in anticipo rispetto al passato, probabilmente a causa del clima favorevole.

Agrofarmaci

Anche in questo caso gli approvvigionamenti, che si fondano principalmente su materiali che sbarcano sul porto di Ravenna, si riscontra più di qualche problema. Le attività portuarie di tale approdo sono infatti diminuite mediamente del 70%.

Come spesso accade nel settore, molti agricoltori hanno voluto aspettare ad effettuare gli ordini, sperando in un ipotetico calo dei prezzi; c’è da preoccuparsi in quanto gli agrofarmaci arrivano pressoché tutti dall’estero e potrebbero non arrivare. I trasportatori, infatti possono essere disincentivati ad intraprendere le loro corse, in quanto faticano a trovare merce da trasportare nel viaggio di ritorno a causa del blocco produttivo che il sistema economico generale sta subendo.

La terribile esperienza del COVID-19, una volta terminata, lascerà strascichi di varia natura; c’è da sperare che il nostro comparto agricolo impari ad effettuare programmazioni più a lungo termine per non farsi trovare impreparati ad evenienze di questo tipo.

Posted in News and tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *