Il carburante agevolato escluso per i terreni in comodato con contratti non registrati

Il 21 novembre scorso si è tenuta in Regione Veneto una riunione con le organizzazioni sindacali per discutere della circolare dell’Agenzia delle Dogane del 15/9/2017, riguardante la registrazione dei contratti di comodato ai fini della concessione di carburante agricolo agevolato.

Da tale incontro è stato chiarito che dal 2018 sui terreni in conduzione con contratti di comodato non registrati non sarà possibile erogare carburante agevolato.

Per le ditte che presentano domanda UMA (o che risultano clienti di contoterzisti con domanda UMA) è opportuno quindi attivarsi velocemente per trasformare i contratti di comodato verbale in contratti di comodato registrati o meglio ancora in contratti di affitto.

Dal 1 gennaio 2018 l’applicativo UMA di AVEPA sarà opportunamente modificato per escludere dall’ assegnazione i terreni in comodato non registrato. Sarà quindi possibile presentare una domanda UMA iniziale solo per i terreni condotti in proprietà o in affitto e poi, dopo aver modificato la conduzione in comodato, presentare una domanda di rettifica includendo anche i terreni all’ inizio esclusi.

Attenzione però che l’assegnazione verrà riconosciuta solo per le lavorazioni ancora da eseguire (ad es. al 15 giugno non sarà possibile chiedere la semina).

Sono sorte inoltre delle perplessità sulla validità ai fini  UMA dei terreni in comproprietà e comunione legale tra coniugi, ma per ora la Regione Veneto non introdurrà altre limitazioni.

Molto a rischio risultano invece le particelle montane con superficie inferiore ai 5.000 mq che vengono condotte sulla base di una semplice dichiarazione del beneficiario.

Posted in News and tagged , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *